Relazione Corporate Governance

Con l’approvazione del bilancio al 31.12.15 andrà in scadenza l’attuale consiglio di amministrazione pertanto si ritiene che gli amministratori non Esecutivi della società provvedano ad esprimere al Consiglio il parere in merito alla dimensione e composizione del Consiglio e la raccomandazione sulle figure manageriali e professionali la cui presenza all’interno del Consiglio sia ritenuta opportuna. In particolare gli amministratori non esecutivi esprimono il proprio orientamento in merito alla composizione quantitativa e qualitativa del Consiglio di Amministrazione come segue:

Composizione quantitativa

Gli amministratori non esecutivi, tenuto conto della dimensione, dell’articolazione territoriale e della complessità del settore di riferimento in ordine all’opportunità di una composizione in numero dispari degli Amministratori, ritiene adeguato il numero di 5 Amministratori.

Composizione qualitativa

La composizione del Consiglio di Amministrazione deve essere caratterizzata da un elevato grado di diversificazione in termini di competenze, esperienza, età, genere e proiezione internazionale. Nella valutazione della professionalità vanno considerate esperienze anche gestionali e non solo teoriche. Sotto il profilo qualitativo, fermo restando quanto sopra e tenendo conto delle caratteristiche della società, si suggerisce che i consiglieri di amministrazione abbiano competenze nel settore di business digitale, anche in ambito internazionale, di pianificazione strategica e gestione dei rischi, di amministrazione e/o finanza o mercati finanziari, legali e/o di corporate governance. Accanto ai componenti esecutivi, tra i quali l’Amministratore Delegato ritenuto indispensabile tenuto conto dell’articolazione della Società, è opportuna una adeguata rappresentanza di Amministratori non esecutivi che, con autonomia di giudizio, vigilino sulla gestione garantendo il perseguimento dell’interesse sociale, degli obiettivi di sana e prudente gestione, in linea con l’attuale assetto.

Il consiglio approva all’unanimità con l’astensione del Presidente e dell’Amministratore Delegato.